Badia di Morrona

Dettagli

Terricciola, Pisa

da Lunedì a Sabato

Lingue: Inglese - Italiano

Architettura: Storica

Tipo di produzione: Convenzionale

Agriturismo

Ristorante

La storia di Badia di Morrona

Badia di Morrona è un’antica Abazia fatta costruire dal Conte Ugone nel 1089. In pochi decenni l’Abazia divenne così ricca e i suoi terreni così vasti che i monaci camaldolesi, a cui erano state donate quelle terre, non riuscivano più a coltivarlo. Per questo vennero assoldati braccianti nei periodi di semina, raccolta e vendemmia. La proprietà venne sempre confermata dal papato ai monaci, sotto la giurisdizione del vescovato di Volterra, fino al 1284. Da quell’anno, l’Abazia fu contesa tra pisani, volterrani, fiorentini e monaci stessi. Solamente con un atto militare del 1482, il vicario del vescovo di Volterra, Bartolomeo Soderini, ne prende possesso e ne fece la sua personale residenza per le vacanze.

Dal 1939 Badia di Morrona appartiene alla Famiglia Gaslini Alberti, che hanno anticipato di circa 40 anni tutto lo sviluppo della qualità di produzione del vino in Toscana e in Italia, puntando sui massimi standard possibili nella produzione delle loro etichette, in questa tenuta.

La produzione

La tenuta ha una superficie di circa 600 ettari complessivi, situati nel territorio del comune di Terricciola, in Provincia di Pisa. 

Il patrimonio aziendale si basa sulla qualità dei vigneti, frutto della nuova generazione di impianti cioè quelli fatti con cloni, densità di impianto e sistemi di allevamento individuati in base alla tipologia dei terreni e dei vini che si intende produrre. La qualità delle uve prodotte e la quantità di vigneti a disposizione consente un ottimo lavoro di selezione.

Le scelte di conduzione agronomica rispettano il delicato equilibrio che si è creato nei secoli in questa terra.

Alla base il principio della “Lotta integrata” che prevede il minimo indispensabile di trattamenti con rame e zolfo e al massimo due trattamenti sistemici. Non vengono mai effettuati trattamenti antibotritici perché si fa la pratica della sfogliatura e l’uso dei diserbanti è fatto solo quando strettamente indispensabile. La concimazione è solo organica (letame di vitello e pecora) e la potatura viene fatta con forbici elettriche ricaricate con energia prodotta tramite fotovoltaico aziendale

Oltre la metà dei 110 ettari di vigneto sono impiantati con il vitigno Sangiovese tra i più difficili da coltivare, ma dal quale si ottengono alcuni dei vini più interessanti e originali del mondo. In Toscana, grazie al terroir impareggiabile di cui gode, vitigni come Cabernet, Syrah, Merlot trovano una collocazione eccellente dando origine a vini dalla grande personalità. Nessuna attrezzatura fantascientifica, solo ciò che effettivamente serve, con l’obiettivo di trarre il massimo che il terroir ha saputo trasmettere alle uve.

Prodotti

I SODI DEL PARETAIO

Rosso Chianti DOCG - Sangiovese, Syrah, Merlot, Cabernet Sauvignon

TANETO

Rosso Toscana IGT - Syrah, Merlot, Sangiovese

VIGNALTA

Terre di Pisa Sangiovese DOC - Sangiovese

BIANCO DELLA BADIA

Bianco Toscana IGT - Vermentino, Trebbiano, Chardonnay

ROSSO DELLA BADIA

Rosso Toscana IGT - Sangiovese, vitigni complementari

FELCIAIO

Bianco Toscana IGT - Vermentino

VIVAJA

Rosato Toscana IGT - Sangiovese

LA SUVERA

Bianco Toscana IGT - Chardonnay, Viognier

I SODI DEL PARETAIO RISERVA

Rosso Chianti DOCG - Sangiovese

N'ANTIA

Rosso Toscana IGT - Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot

VIN SANTO

Vin Santo Chianti DOC - Trebbiano, Malvasia, Colombana

OLIO EXTRA VERGINE

Olio Extravergine d'oliva - Frantoio, Pendolino, Leccino

GRAPPA I SODI DEL PARETAIO

Distillato - Badia di Morrona

Mappa

Curiosità

  • La proprietà venne sempre confermata, ai monaci camaldolesi dal Papato e posto sotto la giurisdizione del vescovato di Volterra, fino al 1284. Da quell’anno, l’Abazia fu contesa tra pisani, volterrani, fiorentini e monaci. Sono con un atto militare del 1482, il vicario del vescovo di Volterra, Bartolomeo Soderini, ne prende possesso e ne fece la sua personale residenza per le vacanze.

Da visitare nei dintorni

  • Terricciola:Antico borgo di origine etrusca, come documentato dalla scoperta di insediamenti nelle frazioni di Morrona e di Soiana, dove si trovano necropoli di età ellenistica con tombe a camera ipogea. Di particolare interesse l’Ipogeo del Belvedere.
  • Terme di Casciana: Antico centro termale in un'area splendidamente isolata nella campagna pisana, dove poter trascorrere qualche ora di relax e benessere nelle piscine termali.