La Spinetta Casanova

X X X X X

Dettagli

Terricciola, Pisa

da Lunedì a Sabato

Lingue: Italiano - Inglese - Francese

Architettura: Moderna

Tipo di produzione: Convenzionale

La storia di La Spinetta Casanova 

"Quando parte l'effetto domino è inarrestabile" … Il primo passo venne mosso da Giorgio Rivetti, il quale non capiva il perchè in Toscana si espiantassero le vecchie viti di Sangiovese per piantare Merlot, Cabernet Sauvignon e Syrah. Il tutto era fatto per avvicinarsi a quello che è definito un "gusto internazionale". Questi discorsi tra produttori spesso si trasformava in accese discussioni e proprio durante una di queste discussioni un produttore Toscano sfidò Giorgio accusandolo di essere solo capace a giudicare e di essere bravo solo a parole e gli suggerì infine che quello sarebbe stato il momento per provare a "fare" un buon Sangiovese. Giorgio accettò la sfida e non si poteva tornare indietro. Di lì a breve iniziò la ricerca di vigneti di Sangiovese.

Nel 2001, Sezzana fu il risultato della sfida. Dopo l'acquisto di un Cru nelle vicinanze di Casciana Terme, l'uva venne trasportata a Castagnole Lanze con l'utilizzo di camion refrigerati e le prime 10.000 bottiglie di Sezzana vennero prodotte. Con il successo riscosso dal vino tutti furono dell'idea che La Spinetta avesse vinto la sua sfida. Nessuno sapeva che un caro amico di famiglia Gabriele Cionini, era alla ricerca di altri vigneti.  Nel 2002 Gabriele trovò un altro vigneto Cru, Sassontino nelle vicinanze di Terricciola (Casanova). Oltre al vigneto, il vecchio proprietario stava tentando di vendere una proprietà di 50 ettari. Il prezzo della terra parve buono e la famiglia non poté rinunciare a tale occasione.  L'avventura a Casanova ebbe inizio con 4 ettari vigneti vecchi e 50 ettari di terreni circostanti sui quali era necessario iniziare ad impiantare … 

La produzione 

La Spinetta Casanova si trova nel Comune di Terricciola tra Pisa e Volterra; qui i Rivetti producono vini lavorando con tre diverse varietà autoctone: Sangiovese, Colorino e Vermentino.  I vini più prestigiosi sono i Cru: Sezzana e Sassontino, entrambi sangiovese in purezza che nascono dai vigneti più vecchi, disponibili sul mercato solo dieci anni dopo la vendemmia. Sono Sangiovese in purezza anche Il Nero di Casanova ed il Chianti Riserva i cui vigneti si estendono per diversi ettari intorno alla cantina. Non sono da dimenticare il Colorino di Casanova che come suggerito dal nome stesso è un colorino 100%, Il Gentile di Casanova 100% Prugnolo Gentile, il Vermentino ed Il Rosé di Casanova da uve 50% Sangiovese e 50% Prugnolo Gentile. In ultimo Casanova è la culla del nostro olio di Oliva. Bruno Rivetti ha scoperto la passione per l'olio che viene prodotto con la stessa filosofia e dedizione con cui si produce vino. 

Prodotti

IL ROSE' DI CASANOVA

Rosato Toscana IGT - Sangiovese

IL VERMENTINO

Bianco Toscana IGT - Vermentino

IL NERO DI CASANOVA

Rosso Terre di Pisa DOC - Sangiovese

IL COLORINO DI CASANOVA

Rosso Terre di Pisa DOC - Colorino

IL GENTILE DI CASANOVA

Rosso Toscana IGT - Prugnolo Gentile

CHIANTI

Rosso Toscana DOCG - Sangiovese

BIANCOSPINO

Moscato D'Asti DOCG - Moscato Bianco

SASSONTINO

Rosso Toscana IGT - Sangiovese

SEZZANA

Rosso Toscana IGT - Sangiovese

Mappa

Curiosità

  • Sezzana e Sassontino, entrambi Sangiovese in purezza che nascono da vigneti più vecchi, disponibili sul mercato solo 10 anni dopo la vendemmia.
  • La splendida terrazza affaccia sull’anfiteatro naturale di Casanova in cui è possibile vedere un’altra bellissima cantina di questa zona: Podere La Chiesa. 
  • Oggi l’azienda è composta da 4 cantine, tre in Piemonte ed una in Toscana. Ci sono voluti 35 anni per trasformare l’azienda da un piccolo produttore ad una delle più grandi aziende in Italia.
  • In questa cantina è possibile degustare anche un vino non toscano: il Moscato, prodotto in una delle aziende del Piemonte. 

Da visitare nei dintorni

  • Casanova: un borgo le cui prime notizie risalgono al XII secolo, quando Casanova era un roccaforte che ospitava un monastero e guerreggiava con gli altri castelli della Valdera.
  • Terricciola: Antico borgo di origine etrusca, come documentato dalla scoperta di insediamenti nelle frazioni di Morrona e di Soiana, dove si trovano necropoli di età ellenistica con tombe a camera ipogea. Di particolare interesse l’Ipogeo del Belvedere.

Recensioni

Esperienza Casanova

Leticia C.

26 aprile 2019

X X X X X
\"Esperienza perfetta \", già avevo fatto esperienza enoturistica in Cile e Stati Uniti, ma è stata la prima qui in Italia, ho cercato una cantina non...